Guide:

GUIDA PER LA REALIZZAZIONE DI UN TELAIO DOVE DIPINGERE:


Dato che comprare in negozio i telai per dipingere non costa poco, ho ben pensato (ormai da molto tempo) di produrmeli, e se volete un consiglio iniziate a produrveli, in quanto avrete la possibilità di decidere la dimensione e  la profondità, ma sopratutto di risparmiare un gran tot di soldi.
Spero che questa mia guida, torni utile a tutti gli artisti che desiderano capire come produrseli.

MATERIALI:     
 - Graffettatrice con graffette.
 - listelli di legno della misura da voi desiderata.
 - tela, un vecchio lenzuolo o juta. 
 - seghetto da legno con taglia  battiscopa.
 - taglierino.

In teoria ci vorrebbe una sega circolare,ma prima di fare questo acquisto, compratevi un taglia battiscopa, in una qualsiasi ferramenta per fare i tagli dritti (per i telai)  o diagonali (per le cornici).


Passiamo al taglio dei listelli di legno.






Una volta tagliati i listelli a misura, ingraffettiamoli agli angoli sul fronte e sul retro.


Per far in modo che il telaio venga perfettamente in squadra vi consiglio di crearvi un angolo a 90° fissando altri di pezzi di legno avanzati su una tavola di legno, dove vi appoggerete con i listelli da ingraffettare, per far in modo che il telaio alla fine abbiano tutti e 4 gli angoli perfettamente a 90°.


Nel momento in cui avrete finito di ingraffettare gli angoli dei listelli, preoccupatevi di porre il telaio finito al di sopra della tela che dovrete intelaiare, mi raccomando di lasciarvi un abbondanza di tela oltre la dimensione del  telaio perchè la bellezza di un telaio è dovuta dal fatto che le graffette siano sul retro e non sul lato.




Cominciamo ad ingraffettare (con 1 massimo 2 graffette) nella parte centrale di un listello.



Adesso tiriamo bene la tela  nell'altro lato ingraffettandola. (sempre con 1 o 2 graffette).






Facciamo la stessa cosa nell'altro lato, in modo che la tela si tenda bene al centro.







Adesso ingraffettiamo dal centro verso gli angoli del telaio, facendo in modo che la tela sia bene tesa.



Questo è il momento di cominciare gli angoli, facciamo questo taglio sulla tela con un taglierino.


Ingraffettiamo l'altra parte della tela al di sopra di quella citata prima.







Tagliamo tutte le abbondanze con un taglierino.







Vi consiglio di ingraffettare anche l'angolo del telaio, in quanto nei lavori che eseguo non sono presenti cornici perchè mi piace che il dipinto prosegua anche sul lato del telaio.



Il risultato finale è questo.
NB: Questo tipo di intelaiatura negli angoli la eseguo solo nei telai dove applicherò anche sui bordi la materia dove dipingerò.



Alla fine con un taglierino tagliate le abbondanze di tela sui lati interni del telaio.



Ed il gioco è fatto (lato sotto).




                                                                       
Lato sopra.





Nel caso realizzaste un telaio rettangolare, di una certa dimensione vi consiglio di mettere un listello perfettamente centrale per evitare che  in fase di intelaiatura il telaio si imbarchi nella zona centrale del lato lungo per la troppa tensione che potrebbe essere data alla tela per essere tesa bene.

Se decidete di aggiungere il listello centrale fate in modo che sia, se possibile, più basso (foto)  per far in modo che se doveste intelaiare una tela da pittori non si veda sulla tela stessa una volta intelaiata.


Non dimenticatevi di montare l'attaccaglia.
NB. Io lo faccio sempre dato che sulla tela, andrò a spalmare la materia dove dipingerò, che il più delle volte è in rilievo, e così facendo evito di rovinarla in fase di esecuzione produttiva.


Questo è il risultato finale!

Spero che la guida sia stata chiara ed esauriente.


Nella prossima guida vi spiegherò come realizzare la materia per dipingere dato che sulla juta non è molto comodo dipingere.

GUIDA PER REALIZZARE GLI ANGOLI CON TELA PITTORICA:

Potete usare delle tele pittoriche per realizzare questi angoli, a differenza del materiale usato da me nella foto.

 Dopo aver teso la tela (come indicato nella sezione "guide") vi troverete obbligati a dare questa piegatura al materiale...
 ... con la mano fate pressione per dare forma alla tela che intendete intelaiare.
... tagliate il materiale sottostante a quello che verrà graffettato, per evitare uno sgradevole spessore che potrebbe infastidire il risultato finale dell' intelaiatura.




adesso graffettate...



















...e gioco è fatto.
Niente di più semplice.










GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DELLA SUPERFICIE DI UNA TELA MATERICA  O NORMALE:

Dopo aver spiegato come realizzo i telai, faccio una sorta di guida alla realizzazione della superfice di questi:

MATERIALI:  
- Colla vinilica.
- Pennello.
- Cemento bianco.
- Spatola.
- Contenitore di plastica.
- Acqua.
- Un vecchio mestolo.
- Carta vetrata.

Qui ho disposto i materiali che vi serviranno per la produzione.
Versiamo una quantità di Vinavil nel contenitore.
 Aggiungiamo il cemento bianco.
 Diluiamo con acqua.
Mescoliamo con il mestolo.
Le quantità di colla, cemento e acqua sono a vostra discrezione, se volete che la superfice sia più materica aggiungete meno acqua e più cemento, così facendo si creano più grumi sulla stenditura del prodotto.
Se volete che la tela venga liscia rendete il composto più liquido e vi consiglio di intelaiare od un telo di cotone o un vecchio lenzuolo. (con le indicazioni riportate nella precedente guida di intelaiatura).



Finiamo di stendere il prodotto sulla tela, con un pennello, od una spatola d'acciaio, dipende da che tipo di superficie volete creare: se liscia o materica.


Qui faccio vedere come siano utili le graffette sugli angoli del telaio, (vedi precedente guida) per la stesura del prodotto sul bordo.
 Il telaio è finito.
Dopo l'asciugatura consiglio vivamente di stendere uno strato di vinavil diluito con acqua con un pennello, perchè rende la tela molto più scorrevole al pennello nella fase di realizzazione del dipinto.
Nel caso doveste farvi una normale tela pittorica consiglio dopo l'asciugatura, di carteggiare il prodotto steso per togliere i grumi, e di passare comunque la vinavil diluita con l'acqua.
Lavate per bene i pennelli alla fine del lavoro altrimenti li butterete.









GUIDA PER INCORNICIARE UN DIPINTO PANNELLIZZATO:

Dato che farsi incorniciare un dipinto costa di più dei soldi del materiale che usiamo per realizzarlo, da buon autodidatta ho ben pensato di realizzarmele da solo, e questa è una piccola guida di come procedere.


MATERIALI:   
- Cornici in stecca.
- Pannello in compensato o forex della misura del dipinto.
- Carta Vetrata.
- Colla Vinilica.
- Spatola tira colla.
- Seghetto con taglia battiscopa.
- Chiodini con martello.
- Tira Cornice.

Prendiamo il pannello in compensato o forex lo carteggiamo, e gli versiamo la colla vinilica (quanto basta) sopra e la stendiamo con la spatola tira colla. 
Applichiamo la tela e la tiriamo anche con le mani facendo in modo che si applichi in maniera omogenea su tutta la colla, stando attenti di non sporcarsi le mani altrimenti si potrebbe danneggiare il dipinto.
Ci sarebbe un altra maniera più semplice ma cè la necessità di trovare una ditta che sia disposto a farvi questo lavoro: tramite l'uso di una  calandra si biadesivizza il pannello e dopodichè si applica la tela.

Lo spessore del pannello ovviamente dovrà essere un pò più basso dell'altezza della cornice.


NB: Ci sono diversi tipi di cornici con altezze diverse e questo ne è l'esempio.



Adesso è arrivata l'ora di prendere la misura del taglio della cornice, e la cosa più semplice da fare secondo me è appoggiare il pannello sulla cornice rovescia.


Dopodichè ruotare il tutto e fare il segno con una matita sull' angolo del pannello.



Adesso seghiamo le 4 cornici.





Una volta segate le cornici le appoggio su un piano e metto della colla vinilica sugli angoli, dopodichè utilizzate il tiracornici per far in modo che i quattro angoli vengano perfettamente a 90°


Aspettiamo più di qualche ora che la colla vinilica asciughi ed a questo punto la cornice è pronta.
Ovviamente se le cornici non avessero combaciato perfettamente sugli angoli usate dello stucco da legno, aspettate che asciughi, carteggiate e ritoccate con colore acrilico.


Adesso capovolgete la cornice ed inseriteci il pannello all' interno.




Adesso blocchiamo il pannello sulla cornice con dei chiodini.




Inchiodiamo l'attaccaglia.





Per dipinti orizzontali con cornici strette consiglio di attaccare sul retro una fascetta di plastica con dei chiodini, per far in modo che la cornice non si "apra" per la pesantezza del quadro.


Questo è il risultato finale.









ALTRA GUIDA PER INCORNICIARE UN TELAIO/DIPINTO:


Eccovi una  maniera più artigianale per incorniciare un dipinto, (intelaiato come nella precedente guida) che da un ottimo risultato finale, ad un costo irrisorio.

MATERIALI:
- Stecche di legno. 
- Seghetto da legno.
- Taglia battiscopa.
- Martello. 
- Chiodi di almeno 2,5 cm. 
- Metro.


Facciamoci tagliare delle stecche di compensato dello spessore che vogliamo (sarà il lato a vista della cornice) la lunghezza necessaria, con la profondità che vogliamo dare alla cornice.
Esempio : Io in questo caso ho deciso di far venire una cornice di 1 cm di spessore con 3,5 cm di profondità.



Dopo aver misurato la larghezza e l'altezza del dipinto, tagliamo i listelli di legno con il taglia battiscopa.
A questo punto con i listelli a misura, coloriamoli a nostro piacere, con bomboletta spray o colore acrilico.


Inchiodiamo i listelli ai lati del telaio.
Questo sarà il risultato  dopo aver finito di inchiodare su tutti i lati del dipinto i listelli.







Avendo scelto di fare lo spessore della cornice alta 3.5 cm ovviamente il telaio è più all'interno, quindi...





...con gli scarti ricavati dal primo taglio del listello, facciamo un doppio spessore per far in modo che si possa inchiodare l'attaccaglia, prima inchiodiamo gli spessori.
e poi l'attaccaglia.








Questo è il risultato finale.





                            

    
ALTRA GUIDA PER INCORNICIARE IN MANIERA PIÙ ELEGANTE E PROFESSIONALE.




La parte più sgradevole di questo tutorial è acquistare una troncatrice, che realizzi tagli  normali a 45° e tagli sul piano.



Ovviamente per creare le cornici bisogna acquistare i listelli di legno dello spessore desiderato, e tagliarli pressapoco alla misura desiderata.






Il passo successivo è quello di realizzare un taglio in questa maniera sul listello, della profondità desiderata: a seconda del dipinto da incorniciare (pannello, telaio o vari ed eventuali).



In questo momento fate un taglio del listello in questa maniera, e così facendo creerete lo scanso che accoglierà il telaio.
Adesso queste operazioni devono essere ripetute per tutti e 4 i lati della cornice.


é arrivato il momento di prendere le misure definitive della cornice e di fare i tagli a 45°.








Ora che avete tutti e 4 i lati della cornice pronti, carteggiate a vostro piacimento, per dare una levigatura alle zone mal riuscite.





Ora colla vinilica su tutti e 8 gli angoli della cornice.










Adesso lasciate riposare la colla finchè non si asciuga, con il tira cornici a cordino. 












Se non si fossero appaiati bene gli angoli della cornice, vi consiglio di usare dello stucco da legno e lasciarlo asciugare assieme alla colla, e dopo di che carteggiarlo. 
E tenere sempre in considerazione in base al peso del dipinto, di mettere addirittura dei chiodini a spillo agli angoli, che tanto una volta dipinta la cor
nice del colore desiderato, scompariranno.
Adesso carteggiate per bene la cornice e gli angoli.



Una volta fatti questi passaggi, secondo me molto importanti per il risultato finale, sbizzarritevi con spray, smalto acrilico e via dicendo per dare colore alla vostra cornice.








Ingraffettate il telaio in questa maniera su tutto il perimetro, così facendo eviterete che si"dilati" con il peso del dipinto.




Adesso mettiamo l'attaccaglia e il dipinto è pronto!




















La cosa più interessante dopo aver collaudato questa maniera di incorniciare, è che per chi come me, (che faccio dipinti materici), una cornice così può tornarci molto utile nel trasporto, visto che da spessore al dipinto ed evita di appoggiare direttamente con altri appoggiati sopra.


Spero che questa guide vi tornino utili e per qualsiasi informazione non esitate a contattarmi tramite Mail.

Buon lavoro a Tutti!



I contenuti presenti sul blog "Innovazioni: Grafiche, Cromatiche e Materiche di Albanese Stefano" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perchè appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Copyright © 2011. Stefano Albanese. All rights reserved.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...