Biografia:

Stefano Albanese per gli amici "El Stepo", nasce a Venezia nel 1979, si diploma in Grafica Pubblicitaria nel 1999. Già durante gli ultimi anni di studi intramprende un percorso artistico da autodidatta, dando forme e colori a dei propri concetti mentali.
Dopo una prima fase caratterizzata da forme astratte, si mette in gioco dedicandosi a soggetti figurativi.
Nel lavoro che svolge quotidianamente ha avuto il piacere di lavorare con importanti figure artistiche, collaborando con loro a realizzare delle superfici materiche, poi dipinte. 

Da allora decide di dedicarsi nuovamente a soggetti astratti e forme geometriche alle quali cerca di dare profondità e prospettiva con giochi di luci ed ombre, affascinato appunto dalla materia che fuoriesce dalla tela, quindi da questo momento decide di "far uscire" materialmente dalla tela i soggetti dei suoi dipinti.
Questa fortunata scelta artistica, associata alla nuova collaborazione con la Sezione Cultura Auser di Marcon nata nel 2011, gli permette di confrontarsi con altri artisti e di partecipare a varie esposizioni collettive e personali con critiche, facendosi così conoscere da un pubblico più vasto.
I suoi quadri iniziano ad essere considerati ottimi complementi d'arredo, iniziano così ad essere commissionati per collezioni private.
La nascita di sua figlia segna un nuovo cambiamento artistico: fissare sulla tela dei particolari momenti, come se fossero scatti fotografici abbinati a sfondi concettualmente astratti e surreali...
Anche questo cambiamento produttivo suscita molto interesse nel pubblico, che intravede nello sfondo del dipinto il pensiero "contorto" del soggetto ritratto.

Ad inizio 2013 crea una nuova interessante collaborazione con L'associazione "Colors" che gli permette di fare la sua prima personale in un Centro Culturale, raggiungendo un ottimo afflusso di pubblico e di critiche da parte dei partecipanti, e nei mesi successivi di fargli trovare altri luoghi dove esporre le proprie opere... 
Dopo aver maturato e capito cosa potesse piacere al pubblico della sua personale Stefano decide di collaborare anche con l' Associazione "Vernice Fresca" che gli permetterà di partecipare ad altre  collettive di una certo livello artistico.
Queste nuove collaborazioni lo spingono a realizzare numerose opere nell'arco dell'anno, continuando a cercare l'innovazione nei suoi supporti, Ed infatti da questo momento in poi ricomincia a realizzare opere con supporti materici, usando svariate maniere di imbrattamento di queste, utilizzando anche gli spray l'aerografo e degli smalti.





E' interessante notare che, nella globalità delle sue tele, non si è mai arreso, realizzando dei dipinti che seguono sempre un certo canone produttivo. Sembra che in lui ci sia la voglia di mettersi in gioco con diversi tipi di materiali, soggetti figurativi o immagini, alla ricerca di innovazioni grafiche cromatiche e materiche per l'arte contemporanea.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...