sabato 22 gennaio 2011

Se volete una piccola guida come realizzare un telaio risparmiando: eccola.

Dato che comprare in negozio i telai per dipingere non costa poco, ho ben pensato (ormai da molto tempo) di produrmeli, e se volete un consiglio iniziate a produrveli in quanto avrete la possibilità di decidere la dimensione e  la profondità, ma sopratutto di risparmiare un gran tot di soldi.
Spero che questa mia guida, torni utile a tutti gli artisti che desiderano capire come produrseli.

MATERIALI:  Graffettatrice con graffette.
                       listelli di legno della misura da voi desiderata.
                       tela, un vecchio lenzuolo o juta.
                       seghetto da legno con taglialistelli (vedi sotto non sò come definirlo).
                       taglierino.

Essere autodidatti è bello anche per questo.


Se non avete soldi per comprare una sega circolare ( fate come me: risparmiate...) compratevi questo oggetto in una qualsiasi ferramenta per fare i tagli dritti (per i telai)  o diagonali (per le cornici).


Questo è un esempio del taglio di una cornice, un giorno magari farò una guida come incorniciare un quadro risparmiando, dato che mi è toccato fare anche questo perchè farli incorniciare costa un fottio di soldi.









Passiamo al taglio dei listelli di legno.













Una volta tagliati i listelli a misura, ingraffettiamoli agli angoli sul fronte e sul retro.
NB: qui sto usando una graffettatrice elettrica che costa una certa cifra, ma per chiunque intenda realizzarsi i telai risparmiando esitono graffettatrici manuali che costano pochi euro, che fanno comunque il loro dovere.







Nel momento in cui avrete finito di ingraffettare gli angoli dei listelli, preoccupatevi di porre il telaio finito al di sopra della tela che dovrete intelaiare, mi raccomando di lasciarvi un abbondanza di tela oltre la dimensione del  telaio perchè la bellezza di un telaio è dovuta dal fatto che le graffette siano sul retro e non sul lato.






Cominciamo ad ingraffettare (con 1 massimo 2 graffette) nella parte centrale di un listello.













Adesso tiriamo bene la tela  nell'altro lato ingraffettandola. (sempre con 1 o 2 graffette).















Facciamo la stessa cosa nell'altro lato, in modo che la tela si tenda bene al centro.















Adesso ingraffettiamo dal centro verso gli angoli del telaio, facendo in modo che la tela sia bene tesa.











Questo è il momento di cominciare gli angoli, facciamo questo taglio sulla tela con un taglierino.
Ingraffettiamo l'altra parte della tela al di sopra di quella citata prima.















Tagliamo tutte le abbondanze con un taglierino.















Vi consiglio di ingraffettare anche l'angolo del telaio, in quanto nei lavori che eseguo non sono presenti cornici perchè mi piace che il dipinto prosegua anche sul lato del telaio.










Il risultato finale è questo.
NB: Questo tipo di intelaiatura negli angoli la eseguo solo nei telai dove applicherò anche sui bordi la materia dove dipingerò.














Alla fine con un taglierino tagliate le abbondanze di tela sui lati interni del telaio.











Ed il gioco è fatto (lato sotto).













(lato sopra).










Non dimenticatevi di montare il gancio.
NB. Io lo faccio sempre dato che sulla tela, andrò a spalmare la materia dove dipingerò, che il più delle volte è in rilievo, e così facendo evito di rovinarla.









Questo è il risultato finale!

Spero che la guida sia stata chiara ed esauriente.


Nella prossima guida vi spiegherò come realizzare la materia per dipingere dato che sulla juta non è molto comodo dipingere.


Stefano.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...